Elezioni 2013

“Se il voto potesse veramente cambiare le cose, sarebbe illegale.”

-Emma Goldman

“Do you miss me yet?”

Mi immagino poster elettorali del cavaliere fatti in maniera simile a quelli pro-Bush che si vedono in USA dal 2009 in poi.

Lo spettacolo è sempre lo stesso, eppure diverso. Come lo sport, come qualsiasi serie anni ’80.

-: “Io non entro in quel aereo!”

+: “Dai, Baracus… ne parliamo dopo un buon hamburger”

-: “Ok, Hannibal… ma io… ma… mmmffgghl…*”

…e si riparte. Mandate la sigla.

X è un demagogo senza veri principi!

Y è un voto sprecato, brina che si scoglie al sole!

Z è quello che ci ha cacciati in questo casino!

Ma alla fine tutti si prenderanno qualche poltrona e lo spettacolo va avanti.

I tifosi.. scusate, i fedelissimi… scusate ancora… *ahem* …gli iscritti ai partiti sapranno sempre che critiche non critiche fare alla propra squadra del cuore… scusate, fazione politica.

Sapranno sempre perchè gli altri sono i diavoli colpevoli, o perlomeno lupi che vestono in pelle d’agnello. O parucca d’agnello, a seconda della coiffure del candidato.

C’e un punto in questo post?

NO!

Nella vera tradizione antica della Gazzetta questo post contiene esclusivamente sparate senza bersaglio.
Fastidio esistenziale manifesto.
Sillogismo Preoccupista a mala pena controllato.

Ma se vi da da ragionare, tanto meglio.

Peace.

Annunci

~ di Zejith Themis su febbraio 24, 2013.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: