Quante Operazioni Segrete Possono Ballare Sulla Testa di uno Spillo?

Ogni tanto Rappoport ne scrive una che mi piace proprio.

Ecco a voi:

Quante Operazioni Segrete Possono Ballare Sulla Testa di uno Spillo?
Jon Rappoport
No More Fake News
29 Giugno, 2014
Traduzione di Zejith Themis

Questi sono gli appunti su operazioni segrete che ho fatto nel corso degli anni. Essi si applicano a qualsiasi arena in cui l’inganno è il nome del gioco.

Ogni op segreta ha bisogno di una storia di copertura. Cioè, il pubblico deve essere portato a guardare nella direzione sbagliata.

Una storia di copertura nasconde non solo l’identità dei colpevoli, ma conferisce anche il significato sbagliato all’evento proprio.

Esempio: una guerra si mette in moto, al fine di mandare in bancarotta diversi governi. Ma al pubblico viene detto che la guerra serve a “proteggere la democrazia.”

Le principali operazioni segrete hanno più di un obiettivo. Una guerra manda in bancarotta governi; risulta pure in un trattato di pace che crea una struttura cooperativa più grande di quanto esistesse precedentemente , che coinvolge diverse nazioni-e gli uomini che finiscono a capo di tale struttura più grande sono gli stessi uomini che hanno scatenato la guerra. Essi finiscono con più controllo e potere di quanto avevano prima.

Covert Ops di grande dimensione ed importanza devono prevedere la disposizione di false piste. Così, sulla scia dell’Op, gli investigatori troveranno indizi che li portano giù per strade che vengono, alla fine, a vicoli ciechi contro delle pareti vuote.

Nel processo, si scoprono colpevoli che non erano realmente colpevoli. Scoprono motivi che non erano i veri motivi. Prendono suggerimenti che sono stati depositati come briciole di pane per deviare e fuorviare.

Nel caso in cui qualche elemento della vera op segreta venisse rivelato, c’è la rivelazione limitata (limited hangout). Questa è spesso una confessione. Offre un mea culpa, ma solo per quanto riguarda un fattore relativamente banale.

Sì, la nostra agenzia ha commesso degli errori, e quegli errori hanno portato alla perdita di fondi pubblici. Ma stiamo prendendo provvedimenti per garantire che niente del genere possa accadere di nuovo …

E, naturalmente, al fine di “prendere le misure”, l’agenzia ha bisogno di un budget più grande.

Una massiccia serie di operazioni segrete collegate vengono eseguite, per un lungo periodo di tempo, come una sorta di gerarchia che porta a qualche obiettivo finale. Questa è la strategia “ops all’interno di ops” .

Identificare e deragliare una manciata di queste ops non fermerà il programma complessivo.

Ad esempio, un obiettivo finale potrebbe essere: il trionfo del globalismo. Ciò significa mettere le nazioni ei popoli del mondo sotto un unico sistema di gestione.

Tale sistema, un enorme burocrazia gestita da un piccolo gruppo segreto, alla fine prenderebbe tutte le decisioni importanti riguardanti: la politica; l’economia; denaro; credito; produzione e distribuzione di beni e servizi; energia; uso della forza militare ; contenuti multimediali / propaganda; cure mediche; Potenza mega-corporativa; risorse naturali; alimenti; acqua; geo-ingegneria; libertà di espressione; istruzione; geo-distribuzione delle popolazioni.

Per creare questa realtà globale, molteplici sistemi di controllo mentale, indottrinamento, auto-censura, e di condizionamento operante devono essere applicate e ampliate.

Tale cospirazione (globalismo) non ha bisogno della cooperazione cosciente di molte persone che sono “a conoscenza del segreto.” Questo argomento infantile viene ripetuto intenzionalmente da idioti, creduloni , pedoni e infiltrati.

Compartimentalizzazione è la chiave. Si può prendere qualsiasi gruppo e assegnare i vari compiti separati, ognuno mascherato da slogan “umanitarie”, e si otterrà una conformità entusiasta.

Solo poche persone responsabili vedono il quadro generale e capiscono come le attività separate (ops) si combinano per raggiungere l’obiettivo generale.

L’arte e l’abilità delle operazioni segrete comporta il coordianmento di tali strutture per ottenere il risultato desiderato.

L’approccio principale propagandistica / mediatica è: “Gli eventi che stanno avvenendo nel mondo non sono correlati. Queste crisi ei problemi sono diversi incendi che scoppiano senza una causa centrale.

Per vedere ciò in azione basta guardare le notizie serali. E ‘un esercizio destinato a generare menti partizionati, che mordicchiano un po’ qui un po ‘là. Storie arrivano, sono coperte, e poi scompaiono, essendo sostituite da nuovo materiale.

Le Anchors d’elite sono induttori di memoria a breve termine e di amnesia a lungo termine.

Accanto ai media, una pioggia continua di propaganda esorta il primato del gruppo, della massa, e del collettivo al di là di tutte le preoccupazioni “egoiste”.

Questa op è destinata a cancellare il concetto stesso dell’ individuo.

Perché? Perché l’individuo libero, potente e indipendente, può esporre come “il gruppo” viene reinventato ogni giorno come un simbolo mitologico.

Un simbolo di (false) speranze, di premurosità, di dipendenza, di passività, acquiescenza, resa, e avvolgimento all’interno della bandiera di “leadership umana illuminata”.

Se assomiglia ad una religione organizzata, è una qualche forma di religione organizzata. Non ha bisogno di un Dio. Ha bisogno solo di una classe sacerdotale che predica la salvezza per tutte le persone.

Annunci

~ di Zejith Themis su giugno 30, 2014.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: